L’ultima fata

Cosa accadrebbe se scoprissimo che per ogni bugia detta una fata muore?

E cosa sarebbe disposto a fare un bambino per salvarla?

Così ha inizio lo straordinario, avventuroso e sognante viaggio del piccolo Giorgio, protagonista di questa fiaba, alla ricerca dell’ultima fata…

 

Era il 1909 quando questo piccolo, ma prezioso librino, uscì a Parigi con il titolo Le dernière fée. Conte pour les enfantes. Fu tradotto dall’italiano, e trovò un adattamento anche in Spagna, dove Matilde Serao era molto nota per i suoi romanzi così come in Francia. Si tratta di una delle molte pubblicazioni – sul finire dell’Ottocento per testate nazionali e internazionali – finalizzate alla pubblicità a cui Serao lavorò con molto interesse cogliendo, grazie al suo acutissimo intuito, l’efficacia di usare la letteratura per promuovere un prodotto commerciale. Il messaggio pubblicitario d’autore avrebbe attratto il pubblico non solo mediante le immagini, ma soprattutto per la fama dello scrittore. Ciò accadde alla Fosfatina Falières, prodotto di successo costituito da farine vegetali ricche di sali minerali, simile ai nostri integratori, «adatto ai bambini dai 7-8 mesi, ai convalescenti e agli anziani», così si leggeva su «La donna» del 5 giugno 1915. L’eccezionalità della campagna pubblicitaria per la Fosfatina Falières fu la scelta della fiaba. L’originalità di questa operazione, arricchita dalle illustrazioni di George Rochegrosse – già note nelle opere di Baudelaire, Hugo e Flaubert – dimostrò, oltre all’indiscussa popolarità letteraria nazionale e internazionale, l’atteggiamento moderno e trasversale dell’attività giornalistica di Matilde Serao, capace di intuire le trasformazioni della società, facendosi antesignana e pioniera di una modalità diversa di informazione e influenza sulle scelte e le tendenze del grande pubblico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Autore: Matilde Serao

Titolo: L’Ultima fata

Illustrazioni: Georgio Rochegrosse

Collana: Libertarie: voci di scrittrici

Editore: Rina edizioni

Anno: 2019

Prezzo: 13 euro

Progetto grafico: orecchio acerbo

Pagine: 48 (circa)

 

 

Questo sito web utilizza dei cookie tecnici di sessione per migliorare la navigazione e la fruibilità; non vengono installati cookie di terze parti per finalità commerciali.Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi