Manifesto della casa editrice

L’idea di far nascere una casa editrice come Rina Edizioni si è formata dal nostro interesse per i testi “dimenticati” o poco noti delle scrittrici tra Ottocento e Novecento. Abbiamo deciso di iniziare il nostro viaggio alla (ri)scoperta di questo universo meraviglioso e interessantissimo, individuando e concentrandoci su testi delle scrittrici italiane. Il progetto editoriale che ne è nato dà il titolo alla collana Libertarie: voci di scrittrici italiane e consiste nel valorizzare la straordinarietà di ogni scrittrice che attraverso uno stile narrativo personalissimo si è impegnata a cogliere e presentare la propria descrizione della realtà. Con la nuova collana Biblioteca pratica per la donna italiana, intendiamo recuperare quei testi in cui le autrici si impegnavano a offrire consigli pratici destinati sia alla sfera domestica sia alle norme per saper vivere e comportarsi in società. Si tratta di libri, che richiamano alla tradizione dei pamphlet settecenteschi, il cui argomento e stile risultano ancora oggi molto attuali e necessari per il valore socioeducativo e linguistico nella storia letteraria italiana.

Ci interessa ricercare e ripubblicare questi testi perché crediamo sia doveroso renderli noti a tutti, soprattutto nella nostra contemporaneità. Siamo convinti sia necessario recuperare i nomi di queste scrittrici, a noi troppo spesso ignote perché volutamente estromesse dalla nostra storia letteraria e quindi scivolate nell’oblio, come atto di responsabilità culturale, storica e morale per riscoprire, conoscere e comprendere una preziosa eredità che ci appartiene e che speriamo sempre più entri a far parte della nostra quotidianità.

La nostra attività editoriale si basa su una scelta di testi eterogenei per genere letterario pubblicando, raccolte di poesie, romanzi novelle e racconti, diari, saggi, letteratura per bambini, manualistica, con l’opzione di far uscire qualche altro testo illustrato come fuori collana. Oltre ai contenuti e alle figure di ogni autrice, ciò che ci interessa recuperare è quel bacino di vocaboli da cui i lettori potranno attingere per preservare quella ricchezza lessicale, sintattica e morfologica che caratterizza e ha caratterizzato sempre la nostra lingua italiana. Ogni testo pubblicato farà fede all’edizione originale, evitando qualsiasi alterazione, ma riadattando la parte grafica a una forma più moderna. In ogni libro sarà presentata l’autrice attraverso una breve scheda biografica volta a contestualizzare l’opera, individuarne i temi principali, introdurre le idee e tematiche tipiche trattate dalla scrittrice in questione, così da fornire al lettore tutti gli strumenti necessari per orientarsi nella lettura.

Attraverso la ricerca di autrici a noi poco conosciute, il recupero della loro voce narrativa e la diffusione delle loro opere scritte questo progetto intende valorizzarne la ricchezza intellettuale e storica e permettere alla nostra memoria soggettiva e collettiva di acquisire più consapevolezza e sensibilità.

Ci auguriamo che il lettore si accosti al presente volume con animo attento, curioso e sensibile, al fine di riuscire a cogliere ogni aspetto, riflessione e spunto derivante dall’originale sguardo dell’autrice sulla realtà.

 

Grazie mille e buona lettura a tutti!

Questo sito web utilizza dei cookie tecnici di sessione per migliorare la navigazione e la fruibilità; non vengono installati cookie di terze parti per finalità commerciali.Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi