Come posso mangiar bene?
«Come posso mangiar bene? è un libro utilissimo, necessario anzi tanto a chi ha lo stomaco integro, quanto a chi lo ha malandato e nelle più di mille ricette di cucina troverà la maniera di spendere relativamente poco e di curare lo stomaco o di conservarlo sano». Così era scritto nella sezione Uno sguardo oltre i confini della Provincia su «Pagine friulane» del 31 maggio 1900 n. 1 anno XIII. E anche se sono passati quasi centoventi anni, e se alcuni dei termini, utensili e alimenti possono risultarci bizzarri o desueti, questo libro rimane una testimonianza fondamentale per capire come si è sviluppata la divulgazione della tradizione culinaria italiana. La profonda ricerca condotta dall’autrice nel trattare ogni alimento e l’attenzione rivolta a esaminarne le proprietà annoverano questo testo tra i pionieri negli studi moderni sulla scienza della nutrizione. Se da un lato riporta ed esplora una tradizione popolare povera che utilizza alimenti semplici interpretandoli in tutte le loro declinazioni; dall’altro l’autrice sfoggia tutta la propria conoscenza e studio sulla scienza e la tecnica culinaria presentando una gastronomia elegante, ricca, tipica dei ceti più alti, d’importazione e contaminazione francese. Ma più di tutto, l’unicità e importanza che dobbiamo riconoscere a questo libro è l’autrice in quanto per la prima volta in Italia un manuale di cucina viene composto e firmato da una donna. Dalla sua prima pubblicazione nel 1900, e per le molte successive, Come posso mangiar bene? dà il via a una serie di testi simili la cui caratteristica principale è il tratto pratico e veloce, perché si sa che «la miglior maestra è la pratica», per realizzare le ricette rivolte alla massaia moderna che si affaccia al nuovo secolo. Attraverso una prosa semplice e vivace Giulia Ferraris Tamburini ci accompagna in questo viaggio nella cucina italiana proponendo pietanze semplici, gustose ed economiche «per nutrire con cibi appetitosi e sani» stomaci di ferro come quelli delicati, illustrando la preparazione e conservazione degli alimenti, ma soprattutto indicando il giusto modo di decorare il piatto e presentarlo in tavola secondo l’arte di mangiar bene. Perché come scrive il famoso gastronomo francese Brillat-Savarin: «Il piacere della tavola è di tutte le età, di tutte le condizioni, di tutti i paesi e di tutti i giorni: può associarsi a tutti gli altri piaceri e rimane per ultimo a consolarci della loro perdita».

Autore: Giulia Ferraris Tamburini

Titolo: Come posso mangiar bene?

Prefazione di Valeria Simonell

Progetto grafico: Fausta Orecchio

Editore: Rina edizioni

Anno: 2018

ISBN: 9788894318111

Prezzo: 18 euro

Pagine: 352 (circa)

Formato: 13x21cm

Bandelle: 8 cm

Brossura filo refe

Carta interni: Arcoprint Edizioni 1.3 gr. 85

Carta copertina: Arcoprint E. W. gr. 250

 

 

Ordinando sul nostro sito sconto del 15% sul prezzo di copertina con spese di spedizione incluse

Libreria ALTROQUANDO

v. del Governo Vecchio 82

00186 Roma

Libreria MINIMUN FAX

v. della Lungaretta 90 e

00153 Roma

Libreria La Pecora Elettrica

v. delle Palme 158

00172 Roma

MONDADORI BOOKSTORE

ROMA OVIESSE

p.zza Vittorio Emanuele 108

00185 Roma

Questo sito web utilizza dei cookie tecnici di sessione per migliorare la navigazione e la fruibilità; non vengono installati cookie di terze parti per finalità commerciali.Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi